Vivere Londra

Viaggiare, vivere, lavorare, studiare e divertirsi nella capitale britannica

Home
Lavorare
Studiare Divertirsi Appartamenti Hotel
Siete qui: Home > Lavorare a Londra > I lavori "facili"

 

La ricerca del lavoro
Che tipo di lavoro
I lavori "facili"
I lavori "abbastanza facili"
I lavori più qualificati
Come cercare lavoro
Il CV e la covering letter
Il colloquio
Il National Insurance Number
Il riconoscimento dei titoli
Lavorare in proprio
L'ambiente di lavoro

 

Viaggi Online

I lavori “facili”

Fast food, lavapiatti, distributore di volantini

In realtà qualche tipo di lavoro che è possibile trovare con un livello di inglese “nullo”, o quasi, esiste. Si tratta però dei tipi di lavoro più sgradevoli e faticosi: distribuire volantini, lavare i piatti in un hotel o ristorante o lavorare in un fast food. Questi tipi di lavoro ovviamente non contribuiranno a rendere la vostra vita a Londra particolarmente piacevole ma potranno essere presi in considerazione fintanto che il livello del proprio inglese non migliori abbastanza da permettere di passare a qualcosa di meglio (magari frequentando un corso di inglese nel frattempo).

Uno dei modi migliori per trovare questi tipi di impiego è quello di recarsi direttamente dal potenziale datore di lavoro.  Recandosi in

un fast food e chiedendo di parlare con il manager si hanno ottime possibilità di ottenere immediatamente un lavoro mal pagato e con un alto livello di stress che avrà però il vantaggio di fornire forti motivazioni a migliorare rapidamente il proprio inglese per essere in grado di lasciarlo al più presto e trovare qualcosa di meglio.  Allo stesso modo ci si può recare direttamente presso ristoranti e hotel per un lavoro di lavapiatti o addetto alle pulizie. Un altro modo di trovare questo tipo di lavori è recarsi presso un jobcentre, di cui parleremo fra poco. Un italiano con un inglese limitatissimo ma con esperienza nel settore della ristorazione può trovare anche un impiego presso un ristorante italiano, questo è un tipo di lavoro migliore rispetto a quello che si può trovare in un fast food ma ovviamente comporta il rischio di continuare a parlare italiano per tutto il giorno. Per cui chi fa questo tipo di scelta dovrà compensare il fatto di parlare in italiano sul posto di lavoro frequentando un corso di inglese e cercando di parlare inglese il più possibile fuori dal lavoro.

Lavori in bar, pub, coffee shops, ristoranti, negozi

Un livello di inglese un po’ superiore a quello Pizzeriascolastico permette di svolgere lavori migliori di quelli elencati precedentemente e che richiedono, e consentono, un maggior livello di comunicazione con la clientela. Ci riferiamo a lavori come camerieri in bar, pub, coffee shops, ristoranti o come commessi in negozi. Anche per trovare questi tipi di lavoro l’approccio migliore è probabilmente quello di recarsi personalmente sul posto e chiedere di parlare con un manager. Questi impieghi oltre ad essere meno sgradevoli offrono un salario più alto e la possibilità di essere promossi manager.

 

Tipi di lavoro di questo genere sono disponibili fra l’altro presso:

- catene di coffee shop: Starbucks, Café Nero, Café Rouge, Coffee Republic, Costa Cafè, etc.
- catene che vendono tramezzini: Prêt à manger, Eat, Benyugo, etc.
- altre catene della ristorazione: Carluccio’s, Nando’s, etc.
- pizzerie di ispirazione (spesso solo quella) italiana: Ask, Pizza Express, Strada, Pizza Hut, etc.
- catene di pub: Weatherspoon, Pincher & Piano, etc.

Per quanto riguarda il lavoro di commesso si può provare presso grandi magazzini (Harrods, Selfridges, Harvey Nichols, Debenhams, House of Fraser, etc.) o catene di negozi (Gap, Benetton, Monsoon, etc.) 

Un altro lavoro che non è molto difficile ottenere è quello di autista dell’autobus, ciò anche a causa delle paghe basse e della sua pericolosità, soprattutto se si guida di notte e bisogna avere a che fare con ubriachi dai modi poco gentili.

Ragazze alla pari

Trovare un lavoro come nanny, o ragazza alla pari, è la scelta fatta da molte ragazze (e qualche ragazzo!) italiane e di molte altre nazionalità per mantenersi durante il loro primo soggiorno londinese. Un lavoro come nanny offre il vantaggio di avere vitto e alloggio assicurati, di parlare in inglese, a meno che la famiglia sia italiana, e di ricevere una paghetta, a volte nemmeno così piccola, che può aggirarsi fra le 150 e le 350 sterline o più a settimana a seconda della famiglia, dell’esperienza … e della fortuna. Il lato negativo principale è costituito dal rischio di non sapere come sarà la famiglia in cui si andrà, che potrà essere simpatica e gentile, ma anche assolutamente orribile… Un altro svantaggio è la mancanza di privacy. Tutto sommato si tratta comunque di un’opzione valida e che offre una certa sicurezza e protezione alle ragazze che la scelgano fino a quando si siano ambientate a Londra, abbiano migliorato il proprio inglese e si sentano pronte a cercare di meglio.

Chi fosse interessata ad un lavoro come ragazza alla pari troverà utili i website delle seguenti agenzie:

http://www.nannyservice.co.uk

http://www.easyaupair.com

Altri lavori

Oltre a quelli elencati esistono ovviamente tanti altri tipi di lavoro, cui può essere meno ovvio pensare, che è possibile svolgere a Londra.

Una sera, al termine di una lezione di salsa in un locale in Shaftesbury Avenue, chiacchieravo con una ragazza inglese che aveva seguito il corso con me. Ad un certo punto lei mi ha chiesto che lavoro svolgessi. Quando le ho detto che lavoravo nel settore delle ricerche di mercato, mi ha subito chiesto quale fosse la mia azienda, assentendo poi convintamente dopo che le ho detto il nome. Ho pertanto immaginato che anche lei lavorasse in questo settore e le ho chiesto quale fosse il suo lavoro. Al che lei mi ha risposto “I’m a stripper” (“Faccio la spogliarellista”). Affermazione che le ho fatto ripetere 3 o 4 volte per accertarmi di aver capito bene. A questo punto lei, un po’ imbarazzata dalla mia sorpresa, ha leggermente modificato questa versione dicendomi che in realtà era una scrittrice che cercava attraverso questa esperienza ispirazione per scrivere i suoi romanzi.

Pertanto nel caso abbiate esperienze o vocazioni come spogliarelliste o scrittrici, parrucchieri o musicisti, varrà la pena di esplorare le opportunità professionali nel vostro settore in quanto è probabile che Londra ne offra numerose.

 

Links - Contatti - Cookie Policy

© 2007 VivereLondra.it - Tutti i diritti riservati

Copyscape